Pappagallo verde

Ieri mi sono imbattuta in un argomento alquanto toccante, in un forum. Riguarda le cluster bombs, riporto un pezzo dell’articolo perchè l’utente in questione si spiega decisamente meglio di me: Le mine venivano sganciate sul territorio, ricoprendo vaste aree (da qui il nome “Pappagallo volante”). Per quale motivo le colorazioni di tale mina erano così varie e vivaci? La risposta … Continua a leggere

Per non dimenticare.

Ho portato il mio gatto a far sopprimere. Aveva circa 15 anni e da un paio aveva sviluppato una forma tumorale alle orecchie, detta carcinoma squamocellulare, tipica dei gatti bianchi (albini, a detta del veterinario, visto che aveva anche un occhio di un colore diverso dall’altro). All’inizio non era un problema, il tumore aveva colpito solo la punta delle orecchie … Continua a leggere

Solo tu, in compagnia delle tue ali nere.

La delusione è qualcosa di micidiale. Vieni pervasa da un senso di amarezza e sconforto che fatica ad andarsene e l’unica magra consolazione è incolpare la persona che l’ha causata: ‘Sempre il solito, dovevo aspettarmelo, non cambia mai’. Il problema, se così si può definire, è quando a deluderci siamo noi stessi. Perchè oltre allo sconforto viene a galla il … Continua a leggere

Aforismando

Certe donne preferiscono essere belle piuttosto che intelligenti, e non hanno tutti i torti visto che moltissimi uomini hanno la vista più sviluppata del cervello. Anonimo   Lasciamo le belle donne agli uomini senza fantasia. Marcel Proust.   Occorre avere un po’ di caos in sé per partorire una stella danzante. Friedrich Nietzsche    

Dipendenze.

Sono dipendente da tutto. E’ piuttosto assurda questa cosa, lo so. Eppure è la realtà. Andiamo con ordine: Sigarette: ce l’ho! Ed è la dipendenza peggiore: se mi sveglio la mattina e non ho da fumare potrei uccidere qualcuno. Gioco d’azzardo: ce l’ho! Nulla in confronto al fumo, fortunatamente. E visto che sono perennemente senza soldi sono perfettamente in grado … Continua a leggere

Twilight capitolo 13 – Confessioni

Riporto uno spezzone del libro Twilight, parte del capitolo 13, nella radura. Uno dei capitoli migliori, a mio avviso. Sono solo un paio di pagine, quando e se avrò tempo aggiungerò anche il resto! ‘Non ti faccio paura?’, chiese scherzoso, benché la sua voce morbida tradisse una curiosità sincera. ‘Non più del solito’. Il sorriso si allargò, i suoi denti … Continua a leggere