Il decreto 137 non parla di università, gli universitari non sanno neanche leggere.

In internet questa frase dilaga. Come al solito ognuno attinge alle informazioni come se fossero caramelle ‘ne mangio una e mi basta, è sbagliato mangiarne troppe insieme, poi mi si cariano i denti’. Il decreto 137 non tocca le università: vero. Gli universitari non sanno neanche leggere: falso.  Il decreto che tocca le università è il 133, approvato in agosto … Continua a leggere

Senso unico.

Siamo in grado di porci dei limiti? Certo. Siamo in grado di rispettarli? Quasi mai.  Eppure, a volte, anche se non lo vorresti la corda si spezza. Puff. E non puoi farci niente. O meglio, non vuoi farci niente. E ti rendi conto che forse è meglio così. E’ un po’ come il tiro alla fune: resisti, sei convinta che … Continua a leggere

Gli studenti scioperano perchè non hanno voglia di studiare.

Oggi parte dei miei docenti ha scioperato, quindi niente lezioni. In città c’era la manifestazione degli studenti delle superiori con i soliti commenti “fanno sciopero solo perchè così non studiano”. Già. Peccato che ci fosse il diluvio, peccato che c’era un vento che mi ha squarciato l’ombrello, peccato che si gelasse. Ma a quanto pare, qualcuno crede che si stia … Continua a leggere

Ma perchè non chiudi la bocca?

Non sono in grado di stare zitta. Non nel senso che parlo sempre (mmm), ma nel senso che quando penso qualcosa devo comunicarlo. E la cosa mi crea non pochi problemi. Si, perchè sono tutti grandi estimatori della sincerità fino a quando non se la trovano davanti. Quindi, a volte, provo a tacere. A tenermi tutto per me. Ed è … Continua a leggere

Grey’s anatomy, la coppia migliore

Partiamo analizzando gli uomini:   Derek:  romantico, buono, leale, dolce, bello, ti riempie di attenzioni, ti mette al centro del suo mondo. Diffidate dalla perfezione, perchè non esiste. E anche ammesso che esistesse, sarebbe noiosa. Alla prima occasiona bacia l’infermiera, dopo tutti i blabla tipo Meredith ti amo Meredith voglio andare a vivere con te Meredith sei la mia anima … Continua a leggere

Buh.

   ‘Le donne sono creature emotive’: ecco il problema. Aggiungiamoci un pizzico di paranoia e il gioco è fatto. A volte mi chiedo se ne vale la pena. O meglio, a volte mi chiedo se ciò che faccio è giusto. Sono pesante, rompo le palle, mi sbatto per ottenere ciò che voglio e ciò che credo renda felice anche l’altro. … Continua a leggere

Stanca

      La pioggia mi devasta. Mi manda in paranoia e io odio pensare, ufff. E’ che sono stanca, di tutto. Di cercare le persone, di rincorrere le persone, di sbattermi per le persone. Sono solo stanca…

Resta solo un diamante che brilla e che.. continua a brillare..

Come è strano incontrarti di serain mezzo alla gentesalutarci come due vecchi amiciehi ciao come staiquando un giorno di notte mi hai detto“Non ti lascero’ mai”quando un giorno di notte t’ho detto “Non ti lascero’ mai” e adesso siamo occhi negli occhi e non serve a niente parlare ho la mappa di tutti i tuoi nei la potrei disegnare nei … Continua a leggere

Le donne musulmane hanno davvero bisogno di essere salvate?

Fonte: lezione di antropologia. Problema: il velo. O meglio, il velo visto dalla società occidentale come imposizione da parte dell’uomo. Non è sempre così, come in ogni cosa la generalizzazione porta all’errore. Il velo, per le donne che decidono di indossarlo di propria iniziativa, ha due significati: Protezione: le donne si sentono protette da sguardi estranei Rivendicazione dei propri diritti: … Continua a leggere